Recensioni

Tuesday, 27 June 2017 16:49

Codice criminale, recensione film con Michael Fassbender e Brendan Gleeson

Written by 
Rate this item
(1 Vote)

Esce questa settimana al cinema Codice criminale di Adam smith con Michael Fassbender: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Continuare sulla vita tracciata dal padre o iniziarne una nuova vita per il bene dei propri figli? Questo è il dilemma che attanaglia il protagonista e si sviluppa nel film codice criminale con Michael Fassbender nel ruolo di Chad Cutler, figlio di Colby interpretato da Brendan Gleeson, un padre che ha passato la vita ai bordi della strada, all'insegna della rapina, dell'inseguimento e della malavita, ai confini della società e delle leggi civili. Il film di Adam Smith è un dramma famigliare su come sia difficile far crescere i propri figli al giorno d'oggi, soprattutto se si vive in una comunità nomade dispersa nelle campagne del Gloucestershire in Inghilterra. Chad è tormentato, continua in un saliscendi umorale e comportamentale a fare cose giuste e sbagliate allo stesso tempo, con l'intento da una parte di seguire le orme del padre e dall'altro il desiderio di cambiare vita per i bene della propria prole.

Nel vedere la pellicola del regista inglese vieni alla memoria il recente Captain fantastic con Viggo Mortensen anch'egli, per motivi differenti, era alle prese con il difficile ruolo di essere padre. In questo caso però non assistiamo a uno scontro di metodi d'educazione ma più che altro alla difficoltà di fare la scelta più opportuna per i propri figli e dare loro le possibilità per vivere al meglio il futuro, senza seguire le orme delle generazioni passate dei Cutler. Michael Fassbender interpreta il ruolo in maniera molto minimale e misurato e regge sulle sue spalle la narrazione di un film che nel suo complesso risulta gradevole, anche se una sceneggiatura non proprio cattive e di ferro ne limita la vena drammatica e il coinvolgimento emotivo da parte dello spettatore. Il regista Adam Smith ricrea molto bene l'atmosfera della comunità nomade e sceglie un cast di tutto rispetto anche per i ruoli secondari o marginali, a partire proprio da Brendan Gleeson. Se si esclude un inizio molto dinamico e avvincente, dove assistiamo all'inseguimento di una lepre da parte di una macchina guidata dallo stesso Chad e dal figlio piccolo, il resto della pellicola è dotato di una regia molto semplice e lineare che non vuole a tutti i costi strizzare l'occhio o emozionare per forza, ma preferisce puntare sull'interpretazione degli attori.

Codice criminale ripropone lo stile del cinema inglese di metà anni'90 e inizio anni 2000, dove le pellicole di stampo drammatico o le commedia amare e sociali tenevano in grande considerazione la vita dei ceti meno abbienti e le raccontavano su grande schermo. l'opera di Adam Smith, però, non spinge troppo sul "acceleratore" della drammaticità ma preferisce un registro e una narrazione più soft e leggera che comunque permette di sviluppare gli interrogativi che Chad si pone per il bene dei propri figli. Un film non banale e superficiale anche se, forse, un po' troppo delicato nel tatto.

Read 1453 times Last modified on Tuesday, 27 June 2017 17:23

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Spiderhead video recensione, film su Netflix con Chris Hemsworth e Miles Teller

E' appena uscito in streaming su Netflix Spiderhead, nuovo film diretto da Joseph Kosinski con Chris Hemsworth, Miles Teller: Ecco qui di seguito la nostra video recensione.

Read More
Real time web analytics, Heat map tracking